Come creo una buona comunicazione visiva?

Non è certo una domanda semplice a cui rispondere, ma ci sono di sicuro alcune linee guida che puoi tenere a mente quando pubblichi immagini e grafiche nei tuoi canali social o nel tuo sito professionale.


LE IMMAGINI DEVONO AIUTARE

Mi capita spesso di vedere immagini che non c’entrano molto con il testo che le precede o le segue o con il messaggio che si voleva dare. Una buona comunicazione visiva parte da un presupposto fondamentale: la coerenza con tutti gli elementi circostanti. Ricorda che qualsiasi contenuto che pubblichi online non serve a te, ma al tuo potenziale cliente: aiutalo a capire immediatamente con una fotografia chiara, evocativa e in linea con il testo di cosa vuoi parlargli.


TROVA LA TUA AUTENTICITÀ

Ogni brand ha i suoi valori, i suoi messaggi, la sua visione. Se fino a ora non hai ancora definito la tua è tempo di farlo e di renderti conto di quanto l’immagine sia il mezzo più potente e istintivo a tua disposizione per comunicare la tua attività. Cerca quindi di costruire con le foto uno stile che parli di te, che rispetti la tua palette di colori, adotti un filtro uniforme capace di catapultarmi immediatamente in un’atmosfera vintage e fiabesca o, al contrario, in un mondo minimal, essenziale e immediato. Fai in modo che dalle immagini si capisca a colpo d’occhio il carattere del tuo brand.


ESPONITI

Per molti liberi professionisti e imprenditori questo è uno scoglio arduo da superare: metterci la faccia, comparire come protagonisti. C’è chi ha la famosa paura dell’obiettivo, chi sostiene di non essere fotogenico, chi non capisce perché mai dovrebbe farsi un servizio fotografico e comparire in prima persona. Il motivo, in realtà, è molto semplice: se associo un volto a un attività creo subito un legame, suscito interesse, vicinanza. I loghi e le aziende anonime risultano fredde e impersonali, mentre non c’è nulla che crei empatia e interesse come il vedere le facce di chi c’è dietro un impresa.


RACCONTAMI LA STORIA DELLA TUA ATTIVITÀ’

Nessun mezzo di storytelling è più potente dell’immagine. Se sfruttato bene, un buon servizio fotografico può dire molto di te. Può raccontarmi i tuoi servizi e prodotti, ambientarli in location che evochino determinati stati d’animo, può dirmi della tua passione per il lavoro che svolgi o della fatica e delle occhiaie che hai addosso al termine di progetti importanti. La gente si innamora delle storie e tu non dovresti perdere l’occasione di raccontare la tua.


CURA LA QUALITÀ

Puoi essere pronto a raccontare il tuo brand, avere un prodotto meraviglioso e tutte le carte in regola per raggiungere nuovi clienti ma…se non hai delle belle immagini molto del tuo potenziale si disperde. Un’immagine non curata è come un vestito sgualcito a un appuntamento importante. Per questo, un investimento in questa direzione è sempre una buona idea.

E se stai pensando di rivedere l’immagine della tua attività, dai un’occhiata alla mia offerta di aprile: si chiama progetti online e ti permette, con un investimento minimo, di ottenere una banca dati di immagini utili e belle.